Copertino verso la Terza Repubblica

Come preannunciato sono molti i motivi di gioia e di diletto in questo piovoso lunedì post-elettorale. Il clima sembra quello ideale per analizzare con calma quanto successo nel fine settimana. Andiamo per ordine, analizzando un po di dati: cresce la partecipazione dei copertinesi alle elezioni politiche, portando la percentuale dei votanti ad oltre il settanta per cento contro il sessantotto delle passate elezioni.

Un segnale positivo, considerato lo scarso impegno nella propaganda da parte di forze politiche e candidati (leggi bacheche vuote). Dato per altro in linea con quello regionale ma lontano da quello nazionale (75%). Il dato che si impone su tutti è però la crescita degli elettori che hanno votato M5S: alla Camera si passa dai 3045 del 2013 ai 4593 del 2018 e lo stesso salto avviene al Senato. Con il 38% il M5S si afferma come il primo partito anche a Copertino, con percentuali bulgare che non si vedevano dai tempi del PC. Un aumento di circa il 12% che la dice lunga su come siano andate queste elezioni.

Ma le sorprese non finiscono qui: come previsto il PD perde voti passando alla camera da 2304 a 1678 mentre a guadagnare inaspettati consensi sono il partito di Salvini e quello della Meloni. Il primo compie un autentico miracolo passando dai 6 voti del 2013 ai 853 del 2018, un aumento vertiginoso che porta la Lega nella nostra citta dallo 0,05% al 7,08%. Una percentuale non più trascurabile. Fratelli d’Italia raddoppiano le preferenze passando, sempre alla camera da 222 voti nel 2013 a 476 nel 2018. Anche l’estrema destra (Casapound) triplica i consensi passando da 19 voti alla camera nel 2013, ai 71 del 2018. Cresce la destra insomma, e cresce in maniera più marcata rispetto agli altri. Cala invece Forza Italia passando dalle 3862 preferenze ottenute dall’allora Popolo delle Libertà, alle 2659 ottenute da Forza Italia nel 2018.

Nonostante la tendenza negativa, il partito di Berlusconi ottiene a Copertino bel il 22%, ottimo risultato se si considera la media nazionale del 14%. Da segnalare poi i quasi 300 voti racimolati dal partito di Emma Bonino che fanno raggiungere a +Europa il 2,4% . Qui il confronto non è facile visto che mancano i dati di paragone con le passate elezioni. Mancano i dati di confronto anche per Liberi e Uguali, ma per giudicare la loro performance possiamo paragonare i 421 voti presi alla Camera nel 2018 dal partito di Grasso, ai 846 voti presi da SEL nel 2013.

Un dato da aggregare a questi ultimi sono i 94 voti di Potere al popolo che ottiene appena lo 0,7. Ecco questi sono grosso modo i dati delle ultime elezioni politiche, a questi seguono le considerazioni che toccherà ai copertinesi fare, a cominciare proprio da come questi risultati influenzeranno l’attuale maggioranza politica cittadina ma soprattutto le prossime elezioni amministrative.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: